Questa mattina, arriva Antonia , un’educatrice che ama ricercare il bello ovunque vada, e mi dice: <<stavo proprio pensando a te, ho scoperto un libro di Gianni Rodari dove ci sono delle filastrocche molto belle e questa , quandol’ho letta mi ha fatto venire in mente te.>>

Io, molto curiosa le chiedo quale sia  questa filastrocca  e lei me la recita:

FILASTROCCA PER SUSANNA

Filastrocca per Susanna,

le piace il latte con la panna,

le piace lo zucchero nel caffè

tale e quale come a me,

le piace andare in bicicletta:

quando va piano non va di fretta;

quando va in fretta pare un gattino,

non le manca che il codino

di codini lei ne ha

uno di qua e l’altro di là:

se li porta sempre in testa con due nastri per far la festa.

Sono due nastri rossi e blu.

Chi è Susanna? SEI TU SEI TU!

da “Filastrocche lunghe e corte” di Rodari

Bellissima e devo dire la trovo che mi calza a pennello così la voglio dedicare a tutte le mamme che leggono il mio blog  ma un ringraziamento particolare ad Antonia che ogni giorno mi contagia con la sua  allegria!!!

Ma cosa abbinare a Susanna?……. un bel dolcetto!

SEMIFREDDO  AL CAFFE’

Ingredienti: 250 gr. di crema pasticcera 250 gr. di mascarpone 250 gr. di panna montata

    50 gr. di zucchero velo 25 gr di caffè liofilizzato

Preparazione: montare il mascarpone con un cucchiaio di legno o  se avete il frullatore con le frustine a foglia.  Aggiungete la crema pasticcera fredda  e 50 gr.  di zucchero a velo. dividere il composto a metà  e in una paste sciogliere i 25 gr di caffè liofilizzato.

 Montare la panna bella fredda con le fruste ( ma non  del tutto) e andate ad incorporare metà per ogni composto precedente. A questo punto con una frusta a mano ultimate la montatura del composto fino a che vedrete che si compatta gonfiandosi del tutto.

Ora mettetelo nelle coppe e servitelo con una cialda  a sigaretta , un pizzico di caffe’ liofilizzato e se vi piace anche qualche chicco di caffe’. (si puo’ preparare prima e mettere in freezer, o in frigo almeno 1 h.) Con questo sistema si possono ottenere tanti gusti  di semifreddo, basta aggiungere alla crema pasticcera il gusto che si desidera ed il gioco e’ fatto.