SUGHI D’UVA

Da quando abito a Villanova le stagioni sono caratterizzate anche di profumi inconfondibili. Uno di questi è il profumo di mosto.

L’uva è stata raccolta e pigiata in parte è stata trasformata in vino e in parte in mosto.

Grazie alla mia carissima vicina Luciana che ne ha preparato alcuni litri di mosto speciale di uva Ancellotta ho preparato i sughi e per ricordarmi bene mi scrivo la ricetta sul mio ricettario

Lasciare riposare il mosto e colarlo contando i mestoli

per ogni mestolo un cucchiaio di farina e a piacere alternare qualche cucchiaio di farina gialla fioretto io in 8 mestoli ne ho messi 6 di farina bianca e due di farina gialla.

stemperare le farine con 2 mestoli di mosto FREDDO mescolandolo bene in modo che non si formino i grumi

il resto portarlo a bollore e a quel punto mettere il composto

far bollire a fuoco bassissimo per 30/ 40 minuti circa mescolando frequentemente con la frusta

Quando sono cotti spegnere e colarli in contenitori una volta si mettevano nei piatti, il mio nonno li impiattava li io ho usato delle ciotoline basse.

Con 8 mestoli ho preparato 7 ciotoline

I sughi sono molto adatti anche per caratterizzare un bel buffet, mettendoli in bicchierini come abbiamo fatto per la cara collega Mila.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...