Eccomi qui ad una settimana dal meraviglioso giorno !!!

Sono ancora impegnata a sistemate le cose eh…. il riassetto è quasi più impegnativo della preparazione!!!!

Dopo lo tzunami di emozioni vi propongo un dolcetto che ho preparato per l’occasione : “le pesche dolci” , questa ricetta me la diede Eugenia una cuoca speciale con cui ho lavorato tanti anni fa e che faccio uscire dal mio librone nelle occasioni davvero speciali. Sono un dolce tipico delle nostre parti .

La tradizione vuole che siano preparate  con ripieno di crema e budino, inzuppate nell’ Alchermes e passate nello zucchero, io le ho fatte, con il suggerimento della mia cara collega Antonietta,  a tre gusti: con crema alla nocciola inzuppate nel caffè e con ripieno di cioccolato  fondente inzuppate nella menta.

ingredienti:

Per fare 40 palline (20 pesche)

  • Farina 600gr
  • Zucchero 200gr
  • Burro 150 gr
  • Lievito 1
  • Uova n°3
  • Crema ½ litro  ½ farla al cacao

procedimento: impastare gli ingredienti tutti insieme, fare delle palline regolari e cuocere a 175°C per 15 minuti (non devono brunire troppo). Quando le mezze sfere sono raffreddate , scavare un po’ di pasta, riempirli con la crema o quello che preferite ( nutella, crema al pistacchio, budino ec…) unire due sfere insieme poi passarle nell’alchermes e subito nello zucchero semolato.

Posizionarle nei pirottini e guarnirle a piacere; io con la pasta di zucchero verde ho fatto le foglie e colorandone un po’ di marrone i piccioli.

Non voglio lasciarvi però senza ringraziare tutto lo staff che con grande impegno e collaborazione ha saputo realizzare il sogno di Valentina